Mauro Martino

Mauro Martino è il fondatore e manager di “Visual Artificial Intelligence Lab” nel centro di ricerca IBM per l’intelligenza artificiale con uffici a Cambridge, MA, e professore di pratica nella Northeastern University di Boston.

Precedentemente Mauro era un assistente ricercatore alla Northeastern University e lavorava con Albert-Laszlo Barabasi nel Center for Complex Network Research e con David Lazer come Assegnista di ricerca nel Institute for Quantitative Social Science (IQSS) nell’Università di Harvard.

Precedentemente era un ricercatore affiliato con il SENSEable City Lab nel Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge, si occupava della visualizzazione dei dati entro i molti progetti del laboratorio e i suoi progetti di ricerca correlati, Urban Interaction Design mentre guadagnava a PhD in Design e tecnologie al Politecnico di Milano, Italia.

Durante l’ultimo anno, il suo lavoro è stato nominato in importanti libri di testo come “Network Medicine” dalla Stampa dell’Università di Harvard e “Network Medicine” della stampa dell’Università di Cambridge, nei giornali scientifici come Nature, Science, PNAS, Nature Communication, Nature Physics, tra tutti e libri di testo sulla visualizzazione dei dati : “Data Visualization” (SAGE Publications), “The Truthful Art” (New Riders Press), e “The Best American Infographics” nell’edizione 2015 e 2016.

Mauro è un designer premiato, i quali progetti hanno ricevuto la medaglia d’oro nell’edizione 2017 di Vizzies Visualization Challenge National Science Foundation and Popular Science, Innovation by Design Award 2016 by Fast Company, Kantar Information is Beautiful Award 2016, medaglia d’oro nella visualizzazione dati al Kantar Information is beautiful awards 2015, e finalista dell’edizione 2015 della Vizzies Visualization Challenge,per nominare i suoi meriti più recenti.

Istruzione

Assistente ricercatore, Center for Complex Network Research (11/2011 – 1/2013)
Ricercatore associato, Harvard University (01/2012 – 01/2014)
Ricercatore post-dottorato, Northeastern University (11/2010 – 11/2011)
Ricercatore affiliato, Massachusetts Institute of Technology (7/2008 – 10/2010)
PhD in Design e Tecnologie, Politecnico di Milano (01/2007 – 12/2009)

Meriti recenti

Medaglia d’oro nell’edizione 2017 della Vizzies Visualization Challenge (2017)
National Science Foundation (2017)
Innovation by Design Award 2016, Fast Company (2016)
Medagia d’oro nell’ Information is Beautiful Award, Kantar (2015)

Beautiful Bits – La bellezza che emoziona nelle interfacce digitali

12:15 – 12:45

I dati hanno una loro bellezza, che evoca le forme astratte emozionali di Wassily Kandinsky e Paul Klee, quelle più razionali e geometriche di Josef Albers e Piet Mondrian. Tutto può essere trasformato in un flusso di dati: il nostro volto, i suoni della città, le interazioni tra le proteine nelle nostre cellule. Queste informazioni sono trasformate in bits e le nostre esperienze digitali diventano più ricche di contenuti.
Beautiful Bits è la ricerca di un estetica legata alla rappresentazione del mondo attraverso i dati, il tentativo di fondere la conoscenza analitica di un algoritmo con la poesia dell’arte.
Una ricerca di bellezza nel mondo dei dati che non è fine a se stessa. Attraverso l’emozioni legate all’esperienza del bello rendiamo le interfacce memorabili, i grafici o data visualization diventano degli appunti visivi che arricchiscono i nostri ricordi e ci aiutano alla comprensione del modo, sia quello digitale che reale.